Ricordo di un’estate: l’artigianato sardo

Siamo profondamente convinti che circondarsi di oggetti naturali migliori la qualità della vita. Le texture dei materiali vegetali, esteticamente imperfetti, sono in grado di dare sensazioni tattili e visive che rimandano alla natura; sentendosi parte di essa si raggiunge uno stato di equilibrio psicofisico.

Usare materiali naturali nella propria abitazione permette di sostituire elementi sintetici che, oltre ad aumentare la quantità di inquinanti, creano un ambiente domestico esteticamente freddo ed impersonale.

Abbiamo deciso di portare alcuni esempi di artigianato sardo in quanto i manufatti tipici di questa regione mantengono la propria identità materica senza che l’uomo ne alteri le caratteristiche durante la lavorazione.

E’ il caso dei vassoi in sughero ottenuti dal semplice distacco della corteccia dalle querce (senza danneggiamento delle piante), o quello dei tappeti in lana grezza e non tinta. Sono esempi di complementi di arredo che nelle case contemporanee possono trovare utilizzi diversi da quelli tradizionali.

Ricordare un’estate significa anche circondarsi di complementi e materiali che identifichino il luogo e le sensazioni che si vogliono rievocare.

fullsizerender-4fullsizerender-3img_0080img_0081


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...